calendar 24.05. 2016

L'apprendimento e l'insegnamento sotto le stelle della Colombia

In giro per il mondo senza distruggerlo - la consapevolezza ambientale e il viaggiare spesso non vanno d’accordo. Ma i giovani scienziati Kira e Marja mostrano come ciò sia realmente possibile. Con un progetto vicino ai loro cuori, "Cielo y Tierra" (Cielo e Terra) hanno avuto modo di conoscere la natura della Colombia da vicino e di approfondire la loro conoscenza dell'ambiente. E tutto ciò con un modo unico e sostenibile modo di viaggiare: 1.000 km a cavallo e in aria. Un progetto che le aziende possono imparare.

“Naturalmente, ci sono altri modi”, dice Kira, alzando le spalle. “Ma sarebbe davvero più facile e più efficace?” Lei è seduta con la sua amica Marja su una panchina a San José de Suaita, un piccolo villaggio nel cuore della Colombia. I due sono seguiti da a dovere dal GPS – si può vedere dove si trovano sulla mappa: non c’è altro che verde tutto intorno a loro. Solo pochissimi turisti hanno raggiunto questi luoghi. Ma loro stanno viaggiando con speciali mezzi di trasporto: cavalli e parapendio.

CieloyTierra_Polaroid_2
Una combinazione ideale nel progetto “Cielo y Tierra”: voglia di vagare e scienza. Marja e Kira ci hanno messo cuore e anima.

A cavallo e nell’aria

Sono stati in tour in tutto il paese sudamericano con il loro progetto “Cielo y Tierra” a partire dall’inizio di febbraio – in una grande missione. Vogliono viaggiare il più vicino possibile alla natura, vivere la Colombia, condividere le loro conoscenze con altri e incoraggiare le persone a conoscere meglio il pianeta. Sono qui ora: due giovani scienziati che viaggiano con due cavalli e un mulo, carico di parapendio e telescopi – come hanno avuto una simile idea? A poco a poco, dice Marja. Entrambe stavano per terminare i loro studi. Marja ha un dottorato in astrofisica, Kira un master in ecologia – quindi conoscono tutto di cielo e terra, cielo y tierra. “Abbiamo voluto fare il viaggio a cavallo insieme dopo i nostri studi ed i laboratori di astronomia e di ecologia. Da qui abbiamo avuto l’idea di ‘Cielo y Tierra’ e incluso il parapendio come un ulteriore elemento “, spiega Marja. “Per noi, la cosa più importante era quella di viaggiare in modo ecologico e creare la consapevolezza dell’ambiente per il bene del nostro pianeta.”

“Per noi la cosa più importante era quella di viaggiare in modo ecologico e creare la consapevolezza ambientale per il nostro pianeta”.

I due ricercatori, che già si conoscevano da 20 anni, hanno accordato rapidamente la destinazione: Colombia. “I cavalli sono un appuntamento fisso nella cultura colombiana,” Kira ci dice. “Il paese ha condizioni meteorologiche stabili e molti posti di decollo e di atterraggio per il parapendio. Inoltre, molti giovani nelle zone rurali laciano molto presto la scuola, con i nostri laboratori vogliamo imparare di più sul paese e la sua gente, così da incoraggiarli ad ottenere una formazione professionale “nei loro corsi, i due scienziati parlano di tutto ciò che riguarda l’ambiente: dalla fotosintesi alla deforestazione – un tema importante in un paese dove grandi aree sono coperte di foresta pluviale. “Abbiamo parlato molto di quanto è importante proteggere l’ambiente e perciò il nostro clima”. Uno sguardo attraverso il telescopio conferma anche che-dice Marja- finora nessuno ha trovato un pianeta simile alla Terra. E’ unico, non avremo una seconda possibilità”.

Il fascino della luna: quando gli scienziati permettono alle persone di guardare attraverso un telescopio, si apre una nuova visione del mondo a molti di loro.

1000 km e ancora più esperienze

Questa selvaggia idea iniziale ben presto si trasforma in qualcosa di serio. Hanno programmato il viaggio per mesi, fissato il percorso, e cercato sponsor. Nel frattempo, il viaggio di due mesi è quasi finito. Tra pochi giorni saranno in viaggio verso l’aeroporto, si imabrcheranno su un aereo e atterreranno di nuovo in Europa per riprendere la loro vita quotidiana. Dalla partenza a qui ci sono 1.000 chilometri e molte più nuove esperienze , sia positive che negative.

Tagebuch
Per leggere le loro avventure: nel loro blog, amici, familiari e altri seguaci possono leggere tutto su ciò che Marja e Kira hanno sperimentato nel loro viaggio da Bucaramanga a Cali. Altro su: www.cieloytierra-project.com.

Uno dei cavalli si è ammalato tanto che non poteva più camminare. Alcuni giorni il caldo era insopportabile per loro e per gli animali. La maggior parte delle attrezzature tecniche è stata rubata. Non hanno mai saputo comesarebbe stata la giornata: a volte buona, altre no. Ma non hanno mai avuto dubbi. “Vediamo il progetto come una grande avventura, una sfida e una grande opportunità di imparare.” Con questo vogliono rompere gli stereotipi convenzionali di scienziati e avventurieri, Marja dice. “Il nostro obiettivo non è quello di insegnare la conoscenza in modo pedante, ma di imparare per noi stessi ed incoraggiare gli altri ad imparare attraverso la condivisione di conoscenze, osservazioni e discussioni.”

Nuove amicizie, nuovi punti di vista

Noi stessi abbiamo imparato, ad esempio in merito all’ospitalità. “Siamo state invitate molto spesso ai pasti, a pernottare, a ritornare”, dice Kira. “Anche quando le persone non avevano quasi nulla per se stesse, volevano condividere.” Per esempio, hanno trascorso la notte con una famiglia di cinque persone che dormivano tutte in salotto. “Hai una nuova famiglia qui” – queste erano spesso le parole di commiato.”

Il rapporto con la gente del posto era particolarmente forte quando mostravamo loro la luna attraverso un telescopio. “Tutti, indipendentemente dal fatto che siano giovani o vecchi, hanno una nuova visione della vita quando vedono la luna per la prima volta attraverso un telescopio”, racconta Marja. “Proprio ieri un locale ha detto: è incredibile come hai cambiato la mia visione del mondo”. E se Kira e Marja ci sono riusciti, il lungo viaggio è stato utile.

Kira e Marja erano in viaggio accompagnati da una telecamera. Il risultato viene presentato sul sito web e nei festival cinematografici. Per ulteriori informazioni: www.cieloytierra-project.com.



 

Picture credits: Cielo y Tierra