calendar 22.02. 2017

Energia positiva per il corpo

La scatola dei fusibili è il centro dell’energia nelle nostre case, ma da dove prende nuova energia il nostro corpo? Il fabbisogno energetico giornaliero di un essere umano è un po' più complesso di un alimentatore dometstico perché non possiamo ricostituire i nostri livelli di energia semplicemente premendo un pulsante o collegandoci ad un caricabatterie. Tuttavia, il nostro corpo ha una batteria che deve essere ricaricata di energia positiva; questo funziona in modo diverso per ognuno di noi: dobbiamo controllare la nostra assunzione di energia in base alle nostre esigenze personali.

Che cosa vuol dire avere energia? “Per me energia significa avere la forza di far fronte alle sfide mentali e fisiche, mantenersi sani e raggiungere gli obiettivi.” Il Dott. Doris Wolf è uno psicologo e sa che l’energia è una complessa combinazione di molteplici fattori: sonno ed esercizio fisico sufficienti, dieta sana e atteggiamento positivo verso la vita sono estremamente importanti.

Consumo di energia

La quantità di energia di cui una persona ha bisogno dipende anzitutto dal suo consumo energetico personale, che è costituito da quattro componenti.

energia
modificato dalle informazioni di Max Rubner Institute, Istituto federale di ricerca di nutrizione e alimentazione

Il metabolismo basale – a seconda dell’età, del sesso e della quantità di muscoli o grasso nel corpo – costituisce la parte principale e comprende tutta l’energia che di cui il corpo ha bisogno per mantenere le funzioni vitali. La produzione di calore dipendente dall’assunzione di cibo (energia che viene utilizzata per l’assunzione di cibo e la digestione, come la masticazione e l’attività intestinale) e il consumo di energia in funzione della temperatura (energia che è richiesta per mantenere la temperatura corporea, ed è necessaria per un aumento del consumo in situazioni particolari) rimangono costanti e non possono essere influenzati. Possiamo comunque controllare volontariamente la percentuale di energia necessaria per l’attività fisica.

Nutrizione

Una dieta equilibrata è estremamente importante per la salute. Quanta energia, sotto forma di chilocalorie, dobbiamo assumere dipende dal nostro consumo. Il nostro consumo totale di energia in kcal dipende dall’età, dal peso corporeo, dal sesso e dal PAL. PAL identifica il “livello di attività fisica” (“physical activity level”), che misura la quantità di attività fisica sul posto di lavoro e nel tempo libero.¹

linee guida
Linee guida per l’assunzione di energia

Le migliori fonti di energia per il corpo

Le migliori fonti di energia sono gli alimenti che contengono carboidrati complessi. Essi non vengono digeriti rapidamente come i carboidrati semplici perché prima devono essere suddivisi nei loro costituenti. I livelli di zucchero e di insulina nel sangue aumentano più lentamente dopo il consumo di alimenti contenenti carboidrati complessi, e a poco a poco diminuiscono. I carboidrati complessi si trovano, per esempio, nei prodotti integrali, verdure, frutta e patate. Oltre ai carboidrati, anche proteine e grassi forniscono energia.1

cibo
Accanto a prodotti integrali, patate, frutta e verdura, abbiamo bisogno di latte e latticini, pesce, oli a base di carne e grassi di alta qualità come parte di una dieta equilibrata.

Dormire – quantità ottimale di sonno

Oltre alla nostra dieta, il nostro corpo prende energia da molte altre fonti, ad esempio dal sonno. Per noi, questo tempo è essenziale per rigenerarci. “Il sonno è importante per il nostro recupero fisico e per il nostro benessere psichico. La ricerca ha dimostrato che le esperienze e le informazioni acquisite nel corso della giornata vengono memorizzate nel cervello durante la notte, spiega il Prof. Dr. Michael Schredl, responsabile della ricerca del Laboratorio del Sonno presso l’Istituto centrale di Salute mentale di Mannheim. La durata del sonno può variare notevolmente tra le cinque e le undici ore da persona a persona; il fabbisogno medio di ore di sonno è, tuttavia, circa sette e mezzo. Se la qualità del sonno o del recupero nel sonno è compromessa, la qualità generale di vita di ognno di noi ne risente. Troppo poco sonno può portare a rischi per la salute; abbiamo la tendenza a mangiare cibo malsano il giorno successivo, la nostra capacità di concentrazione ne soffre, prestiamo meno attenzione durante la guida, il nostro sistema immunitario è indebolito e abbiamo meno resistenze alle sollecitazioni.

energie

La luce garantisce benessere

La luce del giorno è molto importante per il ritmo delle 24 ore di una persona in quanto controlla il nostro equilibrio ormonale. La melatonina, ormone del sonno, viene rilasciata maggiormente quando diventa buio. Poi il corpo ci dà il segnale che si sta lentamente ma sicuramente avvicinando il momento di dormire. “In inverno, con le giornate più corte, questo può, nel peggiore dei casi, portare alla depressione invernale e la stanchezza persistente e i disturbi del sonno sono più comuni”, spiega il Prof. Dr. Michael Schredl. La luce, d’altra parte, può ridurre la produzione di questo ormone così da migliorare il nostro umore ed avere più energia d’azione. Quindi dobbiamo fare in modo di godere della luce del sole anche d’inverno.

Energia mentale

Corpo e anima sono una coppia inseparabile. Il Dott. Doris Wolf spiega l’interazione tra la forza o la fiacchezza mentale e il nostro benessere fisico: “Se siamo malati o doloranti, di solito consegue un effetto negativo sul nostro stato d’animo e viceversa, quando siamo, per esempio, preoccupati per qualcosa, il nostro corpo è teso e non abbiamo energia per le cose che sono veramente importanti per noi”. Le persone con un atteggiamento positivo verso la vita, e che perseguono obiettivi per loro entusiasmanti, traggono energia da ciò. L’energia mentale può avere molte fonti: possono essere hobby, conversazioni stimolanti, sport regolare, esercizi di rilassamento, buon cibo e una bella passeggiata. Anche i rapporti interpersonali, sereni, pacifici, amorevoli, ci danno forza.

energie

Alleviare lo stress

D’altra parte gli eventi che percepiamo come negativi e minacciosi risucchiano la nostra energia. Pertanto, il dottor Doris Wolf ci raccomanda di identificare e ridurre le cause di stress, vale a dire i fattori come pensieri negativi o circostanze esterne; riducendo la pressione non ci aspettiamo la perfezione da noi stessi e non ci sentiamo responsabili di tutto, quindi siamo in grado di affrontare meglio lo stress. L’autostima positiva e la capacità di risolvere i conflitti in modo costruttivo ci aiutano a renderci più resistenti alle sollecitazioni; pause regolari o metodi come il rilassamento muscolare progressivo ci aiutano a recuperare forze nella nostra vita quotidiana.

Una dieta sana e ad alta energia, sonno a sufficienza, la luce del giorno, l’energia mentale e l’alleviamento dello stress costituiscono un ciclo di fattori interdipendenti. Ogni persona può guidare il suo apporto di energia in base alle sue esigenze individuali in modo che alcuni fattori possano essere più o meno pronunciati. Il sistema energetico del corpo umano non funziona automaticamente come un sistema elettrico, ma ha bisogno di essere controllato.

¹ Nadia Rowe, nutrizionista presso il Centro federale per l’alimentazione (BZfE)



Photo credit: shutterstock/XiXinXing