calendar 29.03. 2017

Quanto è smart la nostra vita?

Tutti parlano della casa intelligente - ma di cosa tratta esattamente? Un ambiente di vita che ci sembra complesso e strano, in qualche modo lontano dalla nostra "normale" vita quotidiana. Innumerevoli articoli su questo argomento ci portano a credere che la casa intelligente sia piuttosto inaccessibile. Ma non è vero che tutto si riduce a soluzioni tecniche, vale a dire a un intelligente controllo della casa, che rende la vita più facile nelle nostre case?

La casa intelligente è un sistema sofisticato e altamente sviluppato e finora ci siamo mantenuti a distanza dalla questione del “controllo digitale della casa”. Anche se molti di noi sono già smart, non siamo consapevoli del fatto che stiamo già utilizzando applicazioni di smart home. Al contrario: i sondaggi indicano che siamo ancora molto reticenti su questa forma di automazione; inoltre, la maggior parte degli intervistati sostengono di non avere una casa intelligente e di non sapere cosa sia.

In un sondaggio condotto nel 2015, gli intervistati hanno spiegato perché in Germania rifiutano le applicazioni della smart home
In un sondaggio condotto nel 2015, gli intervistati hanno spiegato perché in Germania rifiutano le applicazioni della smart home. L’indagine si è rivolta solo a persone che fino a quel momento non avevano una casa intelligente e a chi non mostrava alcun interesse per l’argomento e le applicazioni. Fonte: Statista, www.statista.com.

Vorremmo dissipare queste preoccupazioni e dimostrare che spesso una casa intelligente prende piede da piccole cose. “Smart home” non significa altro che utilizzare un monitoraggio intelligente per rendere l’ambiente di vita più piacevole e quindi aumentare il comfort. Quanto smart è la tua famiglia? Abbiamo parlato con i dipendenti di ista in merito ai propri ambienti domestici privati e al loro atteggiamento verso la casa intelligente.

“Vivi in una casa smart?”

“Eh … Che cosa si intende per una casa intelligente?” – il fatto che il nostro collega francese, Laurent Lefay, risponde alla nostra domanda con un’altra domanda mostra fin troppo bene che molte persone sono ancora incerte sul significato di questo termine. Solo quando gli abbiamo chiesto se qualcosa nella sua casa è connesso gli è venuto in mente quanto in realtà sia smart la sua casa.. “Sì, collego tutto insieme dove posso; controllo il riscaldamento utilizzando Internet e ho anche una sorta di stazione meteorologica dove posso sempre controllare le temperature esterne ed interne e l’umidità. Posso visualizzare e controllare dal mio smartphone, su cui ho anche un sistema di sicurezza per la porta, se qualcuno la apre, ricevo una e-mail, come un allarme. Così so sempre se i miei figli sono già a casa; la nostra TV è collegata ad Internet e abbiamo anche un ricevitore aggiuntivo con il quale possiamo registrare i programmi TV “, dice Laurent Lefay con entusiasmo. Senza conoscere la definizione esatta di smart home, la vive da tempo.

Il termine “smart home” è spesso usato esclusivamente in relazione ai sistemi domestici complessi, ma anche le piccole cose possono rendere l’ambiente domestico intelligente.

Anche la nostra collega tedesca, Birgit von Eshen, ha avuto un’illuminazione rispondendo alla nostra domanda: “No, sicuramente no … anche se ora che me lo dici – posso registrare programmi TV facilmente utilizzando un’app.” Il termine “smart home“ è spesso utilizzato esclusivamente in relazione ai sistemi domestici complessi, ma anche le piccole cose possono rendere l’ambiente domestico intelligente. Questo diventa rapidamente molto chiaro a René Smeijers dall’Olanda: “No, io non vivo in un casa intelligente. Oh, intendi se i dispositivi nel mio appartamento sono connessi? Ho diversi punti di accesso a Internet, nonché un computer e tre televisori che hanno tutti una connessione di rete e che sono, ovviamente, collegati a Internet.”

Controllo della casa intelligente

Apps – il controllo da remoto per ogni cosa

Vi ricordate quando dovevamo alzarci per cambiare stazione alla radio? Poi, improvvisamente apparvero impianti stereo che potevamo regolare con un telecomando. Al giorno d’oggi, ci sono semplicemente controlli app. Per tutto. Una playlist infinita e il controllo via Internet sono il risultato – con il semplice tocco di un pulsante, mentre si rimane seduti sul divano. Questo è anche il caso del nostro collega di ista Olanda, René Smeijers: “In generale, posso controllare la mia musica e i media utilizzando le applicazioni.” Weronika Kowal dalla Polonia ha deciso di sostituire i suoi vecchi sistemi con quelli nuovi. Nella sua casa, la musica non si sente più dalla radio; ora sono il suo computer e Spotify sul suo smartphone a produrre il suono. Birgit von Eshen ora ascolta musica solo tramite le app ed ha anche un sistema di ricezione con il quale può registrare film e serie TV e controllarle utilizzando un’app sul suo smartphone – chi l’avrebbe mai detto: suona come un home cinema!

Sei smart se risparmi energia a casa

Lo sapevate che le misure di risparmio energetico già sono spesso intelligenti? Esse dimostrano fin troppo bene che abbiamo già molte possibilità di connettere le nostre case in modo intelligente e ingegnoso. Viviana Manna dall’Italia, ad esempio, è in grado di controllare il suo sistema di riscaldamento e aria condizionata, così come l’acqua calda e fredda con un’applicazione per smartphone. Quello che vorrebbe, per il futuro, è un controllo app per le luci e l’elettricità in casa sua. Poi, naturalmente, ci sono le cose che già diamo per scontate: per esempio, la funzione per il risparmio energetico su TV e computer – comfort di tutti i giorni che sono comunque smart.

Controllo della casa intelligente

A volte siamo in anticipo sull nostro tempo senza saperlo – come Weronika Kowal: “Imposto un timer quando faccio la doccia – in modo da non sprecare troppa acqua.” Ciò che viene controllato qui in un modo poco convenzionale potrebbe essere il suo passo personale verso il sistema doccia a infrarossi. Il nostro desiderio personale e l’ambizione di raggiungere la vita smart determinano i prossimi passi. Laurent Lefay sa già come usare tali applicazioni smart in modo intelligente: “posso controllare il mio riscaldamento in ogni stanza, ad esempio, il radiatore nella mia cucina è impostato per accendersi alle 6:30 del mattino, così è già caldo quando mi alzo alle 7:00. il riscaldamento si spegne di nuovo più tardi mentre la famiglia sta facendo colazione insieme. La camera rimane calda ma comunque risparmio energia. Di notte, il radiatore si spegne. Ho anche valvole di controllo dell’acqua, in altre parole ‘il controllo del flusso’ Così posso ridurre il mio consumo di acqua”.

Quindi, vedete, a volte noi siamo più smart di quanto pensiamo. Date un’occhiata nelle vostre quattro mura: quanto siete smart in realtà?



Picture credit: shutterstock/Macrovector